A quanti vorranno trascorrere il mese di aprile a Venezia, la Collezione Peggy Guggenheim propone un calendario fitto di eventi.

Peggy Guggenheim Collection

Durante il mese di aprile, continuano gli appuntamenti con il kids’ day, i laboratori didattici gratuiti dedicati ai bambini dai 4 ai 10 anni. Tutte le domeniche, dalle 15 alle 17 i bimbi possono scoprire le opere della Collezione Peggy Guggenheim e misurare le loro doti di artisti in erba con attività che stimolano la fantasia e la creatività. decoriamo il nostro uovo di pasqua! è il tema del laboratorio di domenica 8 aprile, il 15 sarà la volta di apprendiamo la tecnica del mosaico, il 22 di dipingiamo utilizzando gli effetti della marmorizzazione della carta, infine il 29 aprile il laboratorio sarà organizzato in collaborazione con l’associazione veneziana Barchetta Blu. Per informazioni e prenotazioni tel. 041 2405411/401.

Fonte: sito web http://www.guggenheim-venice.it

Fonte: www.museiciviciveneziani.it

Continuano gli approfondimenti sullo straordinario patrimonio del Museo di Storia Naturale di Venezia!

Come nasce un museo, in particolare un museo di storia naturale?…Dalla collezione al museo, dal privato al pubblico.

incontro di giovedì 12 aprile 2007 offre un´occasione irripetibile per accostarsi a reperti che non saranno più esposti in futuro.

Giovedi´ 12 aprile 2007 – ore 17.30

Collezione ENTOMOlogica Callegari: una collezione di farfalle diurne e notturne…
Collezione MINERALOGICA ALBONETTI: una collezione di più di 500 esemplari di minerali…
Collezione ornitologica Perale: una collezione di 455 esemplari di uccelli rari, come l´Aquila di mare e il Grifone…
Collezione Ligabue: di eccezionale rilievo scientifico sono lo scheletro montato di un cucciolo di dinosauro (Psittacosaurus mongoliensis), proveniente dalla Cina, una grande lastra calcarea con resti di gigli di mare e una rarissima medusa fossile del Cambriano (500 milioni di anni fa), il più antico reperto del museo.
Collezione malacologica braga: oltre 1000 specie, e più di 3500 esemplari di molluschi del Mediterraneo…
Collezione entomologica munari: oltre 4.000 esemplari di insetti Ditteri…

GIOVEDI´ 10 MAGGIO – ORE 17.30

Materiali e immagini dagli archivi del Museo di Storia Naturale di Venezia: l´illustrazione scientifica dal `500 al `700.

INCONTRI
AL MUSEO DI STORIA NATURALE
Doni…di natura: il cucciolo di dinosauro e altre acquisizioni

Questi ed altri i doni di natura ed i segreti che ci sveleranno Mauro Bon ed Enrico Ratti del MUSEO DI STORIA NATURALE di Venezia!

I 5 sensi e il ricordo

7 aprile 2007

Provate a descrivere un’ esperienza vissuta che ricordate…

Se ne ricordano spesso le immagini pregnanti, le parole udite e i colori: se c’era il sole, se c’era una musica od una canzone particolare… e allora questa tenderà sempre a legarsi al ricordo e lo evocarà ogni qualvolta la si riascolterà, per non parlare dei profumi, dei sapori…

Vedo, desidero, dunque provo, assaggio, ascolto, vivo l’esperienza e infine ricordo e… ritorno!

Per noi i 5 sensi possono essere considerati gli strumenti mediante i quali si costruisce ogni esperienza e gli ingredienti di ogni esperienza derivano dai nostri 5 sensi…

Fare un viaggio e venire accolti in un luogo significa voler fare una nuova e diversa esperienza, cercare attraverso il coinvolgimento dei sensi: maggiore e migliore sarà il coinvolgimento di tutti e 5 i sensi e…
… migliore sarà l’esperienza di viaggio e soggiorno vissuta
… più elementi la evocheranno (una musica alla radio, un’immagine alla TV, un aroma o un gusto particolari di un cibo o di una bevanda, un colore, un tessuto…)
… più duraturo sarà il ricordo
… maggiori le prospettive di un ritorno o di un passaparola positivo.

Viaggare del resto è anche voler cambiare (in meglio).

Degustazioni guidate nelle Caffetterie Museali

Sei gli appuntamenti tra Palazzo Ducale, Museo Correr e Ca’ Rezzonico dal 12 aprile 2007 al 31 maggio 2007, che, dopo il successo della scorsa primavera, riprendono il tema dell´Arte del Vino, viaggio enologico condotto
quest´anno da Alessandro Alì e Daniele Meledandri.

Anche nel 2007 i Musei Civici Veneziani, i Caffè dell´Arte e il Gruppo Santa Margherita continuano a lavorare insieme…e la nuova edizione si concentrerà sulla degustazione pura di vini di grande qualità!

Verranno messe a confronto tra loro etichette d´eccellenza, congiuntamente alla degustazione, analizzata nelle tre fasi visiva, olfattiva e gustativa, saranno affrontati e proposti temi indispensabili alla conoscenza di un grande vino…

Verranno proposti perfetti abbinamenti gastronomici che concorrono ad esaltare le caratteristiche organolettiche: cibo e vino debbono essere l´uno al servizio dell´altro!

Il costo è davvero irrisorio: € 10,00 a persona, mentre gli appuntamenti vanno prenotati al al n. +39 041 5209070 o presso la biglietteria del Museo Correr.

Qualche appuntamento:

APRILE
Giovedì 12, ore 18.00 – Palazzo Ducale

Alto Adige
3.000 anni di tradizione ed eleganza
Metodo Classico Tradizionale Kettmeir, Gewuerztraminer Kettmeir, Pinot Nero Maso Reiner Kettmeir

Giovedì 19, ore 18.00 – Palazzo Ducale
Veneto ‘Di là dal fiume e tra gli alberi…’

Versato Santa Margherita, Malbech Veneto Orientale Santa Margherita, Refosco Veneto Orientale Santa Margherita

MAGGIO
Giovedì 3, ore 18.00 – Museo Correr

Toscana/Chianti Classico
Galestro, Alberese & Sangiovese
Chianti Classico Lamole di Lamole, Chianti Classico Riserva Lamole di Lamole, Chianti Classico Riserva Vigneto di Campolungo

Non dimentichiamo l’ importanza del coinvolgimento dei 5 sensi! E il VINO è PASSIONE!

GAIO VALERIO CATULLO (Verona, 84? – 54? a.C.)
da “Poesie”

Ragazzo, se versi un vino vecchio
riempine i calici del più amaro,
come vuole Postumia, la nostra regina
ubriaca più di un acino ubriaco.
E l’acqua se ne vada dove le pare
a rovinare il vino, lontano,
fra gli astemi: questo è vino puro.

Fonte: Musei Civici Veneziani (www.museiciviciveneziani.it)

Percepiamo il mondo esterno attraverso i 5 sensi: vista, udito, tatto, gusto e olfatto.

In altre parole sperimentiamo il mondo sotto forma di sensazioni visive, uditive, cinestesiche, gustative e olfattive.

Tutte le esperienze che ricordiamo, e specialmente quelle più memorabili, sono state vissute attraverso questi sensi, soprattutto attraverso i due che hanno per noi maggiore importanza, ovvero le immagini (dai quali prende avvio non a caso il visual merchandising applicato al retail!) e i suoni.

Queste facoltà (vedere e ascoltare) sono alla base del nostro fare un’esperienza memorabile: si tratti di un oggetto prezioso, di una marmellata, di una camera d’albergo, un giardino, un ristorante, o di una vacanza intera…

E la vacanza è spesso uno dei pochi, l’unico, probabilmente, momento in cui… una persona pensa davvero per sè, si dedica del tempo, facendosi un regalo…

Penso che il nostro desiderio scatti lì dove più sapientemente e in modo più coinvolgente possibile si sappiano attrarre i 5 sensi, si sappia stuzzicarne l’appetito, magari coinvolgendoli tutti e 5 contemporaneamente: immagino questo quando penso ad un’esperienza, un soggiorno, un viaggio pienamente soddisfacente!

C’è chi ci sta provando seriamente ad applicare questa disciplina, che è poi un insieme di tecniche in parte scientifiche e in parte derivanti da anni di esperienza, e consistono nello studio minuzioso del comportamento del consumatore/viaggiatore, per comprendere a fondo i meccanismi del suo atteggiamento d’acquisto, le sue interazioni con lo spazio, gli oggetti e le persone che lo circondano. Tutto questo per noi, professionisti del turismo, è poi l’esperienza del soggiorno, della vacanza, del viaggio…

C’è chi sta cercando risposte concrete per migliorare davvero l’accoglienza in Italia, c’è a chi interessa sapere cosa succede al nostro ospite se proviamo a mettergli davanti al naso una certa immagine, che so, un mega poster con una famiglia felice in mezzo alla natura, oppure sapere come poter incrementare le vendite dei propri prodotti allestendo una mini vetrina nella sua camera da letto, o ancora se riesce a proporgli dei servizi e prodotti nuovi o diversi quando si avvicina alla reception per fare il check-in…

Ci stiamo concentrando su alcuni concetti, tratti dalla nostra esperienza nel mondo dell’ accoglienza turistica, e stiamo cercando di declinarli nella esperienza quotidiana, in modo che diventino uno strumento di lavoro utile e pratico per tutti gli operatori professionali…

Diventiamo noi stessi le prime cavie sulle quali sperimentare gli ‘effetti’ di quella che abbiamo chiamato ‘accoglienza turistica‘, e stiamo scoprendo cose interessantissime che non pensavamo nemmeno potessero esistere.

Un vero laboratorio di idee.
Una officina per progetti innovativi che ci arricchiscono e creano nuove opportunità per noi e per tutti coloro con i quali collaboriamo.

Oggi il concetto di accoglienza deve potersi allargare fino ad investire il concetto di relazione di fiducia e qualità con i nostri ospiti, per far questo deve poter dare risposte efficaci ai suoi bisogni, comunicare attraverso comportamenti trasmessi in forma non più solo verbale, ma coinvolgendo tutti i cinque sensi, attraverso immagini, suoni, colori, sapori, allo scopo di creare i presupposti aper migliorare la nostra accoglienza trovando il suo pieno consenso.

Il Visual Merchandising, per esempio, applicato nel retailing di beni e prodotti materiali, ma anche nel ‘retail di esperienze ed emozioni’ (come intendiamo noi il prodotto travel, almeno!), studia i comportamenti del target cliente di riferimento per capire meglio il modo di interagire con il microcosmo che lo circonda e, possibilmente, migliorarne l’esperienza.

E l’acquisto di un prodotto vacanza deve essere nel nostro settore vivere un’ esperienza.

Il Visual Merchandising, che si occupa principalmente di comunicazione, emozione e immagine, se applicato all’accoglienza nel turismo, deve poter servire a creare il ricordo dell’esperienza e di chi l’ha erogata, dell’ azienda o struttura turistica, quindi, e a rafforzare di conseguenza la relazione instaurata tramite tale accoglienza!

Questo perchè il Visual Merchandising, quando applicato all’ accoglienza turistica, colpisce ed esalta proprio le idealizzazioni dell’ ospite, le sue aspettative anche implicite: nella vacanza, possono essere il ricreare in ogni spazio l’idea stessa di relax e benessere attraverso un colore, un profumo che evochi freschezza o che sappia di antico, una musica che riporti all’idea di libertà, in una dimensione senza tempo quasi ideale, che è poi la caratteristica fondante eil canone del concetto di ‘vacanza’…

Insomma, il VM applicato all’ accoglienza ha lo scopo di soddisfare meglio le aspettative concrete dell’ospite, di anticipare quelle implicite e potenziali, e di stimolare la nascita di bisogni futuri

Reception e accoglienza

26 marzo 2007

Cosa si intende per accoglienza nel turismo (e non solo)?
Cosa è una reception, e come deve essere?

Ci stiamo confrontando su questi temi, e chiediamo spesso ai nostri colleghi e ai nostri clienti come la pensano loro, e trovare una risposta univoca è difficile.

Ricevere è importante, ma cosa è veramente essenziale nel rapporto operatore professionale / ospite? E come si dovrebbe fare l’accoglienza? Quanta importanza riveste per chi ci troviamo di fronte? Quanto e quanto a lungo rimane impresso nella loro memoria?

La nostra visione in un prossimo post.

grappolo d’uva
E’ la nostra Alessandra da Porto ad occuparsi di promozione turistica del territorio in Friuli Venezia Giulia. Alessandra, con impegno deciso e concreto, fa parte del Comitato Strade del Vino Friuli Latisana ed è convinta promotrice di “un sistema di offerta turistica che abbraccia un intero territorio, lungo il quale si collocano cantine, vigneti, borghi, strutture ricettive, ristoranti tipici, attrattive ambientali e naturalistiche.”(vedi sito www.gois.it)

“Questa forte spinta verso l’accoglienza e l’esaltazione del gusto, si manifesta nel suo splendore in occasione di Cantine Aperte, in progranmma per il prossimo 25 e 26 Maggio. L’obiettivo del Movimento Turismo del Vino regionale è unire le forze che contribuiscono alla valorizzazione del territorio. Il motto dell’associazione, “Vedi cosa bevi”, è stato fatto proprio dalle cantine del Friuli Venezia Giulia, che in ogni periodo dell’anno accolgono i visitatori, fanno degustare e vendono loro i propri vini, offrono informazioni per guidarli alla scoperta del territorio in cui si trovano.” (vedi http://www.mtvfriulivg.it)

Dynamicamente
Un sito e un team focalizzato: Visual merchandising, marketing multisensoriale, marchi e branding.
Questo è Dynamicamente, la nostra iniziativa che trovate ora anche su web, un sito pensato per i nostri clienti, necessario per fare capire che anche in Italia ci sono operatori specializzati in un settore complesso ma di enorme interesse, che abbraccia non solo il retail propriamente detto, ma qualunque attività dove ci sia contatto con il cliente.

Noi facciamo anche, e soprattutto, visual e branding in settori diversi dalla moda e dal fashion: turismo, ristorazione, uffici, wellness.
Se volete potete inviare richieste al team che si occupa di queste problematiche.