Telecom Italia: un disastro annunciato

19 aprile 2007

Viste le recenti news finanziarie e le polemiche, vogliamo rendere pubbliche un paio di esperienze che abbiamo avuto con Telecom Italia per far capire in che stato si trovi l’azienda.

Telecom Italia

Caso 1
Gestiamo una struttura turistica ricettiva sul litorale veneto, struttura che ha il suo picco di attività tra luglio e settembre, in coincidenza con la stagione balneare. In maggio abbiamo sottoscritto un contratto Adsl Business (che assolutamente non vi consigliamo) per dare la possibilità ai nostri ospiti di poter utilizzare il WiFi. In giugno si verificano a intermittenza i primi problemi di connessione sulla linea, a luglio la connessione si interrompe del tutto. Dopo una valanga di telefonate e di interventi tecnici, la linea viene ripristinata due mesi più tardi, in settembre.
I nostri ospiti rimangono delusi per l’assenza della connessione WiFi (che dipende dall’Adsl) promessa, e alcuni di loro pretendono un risarcimento danni per tale motivo, avendo portato con sè il laptop senza averlo potuto utilizzare.

WiFi

Caso 2
In autunno 2006 chiediamo cortesemente alla Telecom di poter fare un trasloco di linee da un edificio a un altro della nostra proprietà (circa 250 metri) e contestualmente di intubare le linee stesse per evitare i continui disagi dovuti alla rottura delle linee aeree durante i temporali. Ci viene consigliato da un tecnico dell’azienda di fare noi stessi il lavoro di interramento dei cavidotti e di far intervenire Telecom solo per il trasloco delle linee e il passaggio dei cavi nei nuovi tubi corrugati.
Così facciamo e richiediamo l’intervento di Telecom per ultimare l’opera.
A oggi, 17 aprile 2007, dopo sei mesi si attesa e molte telefonate al numero aziende 191 (dove rispondono gentilissime ragazze assolutamente ignoranti che non fanno altro che leggere dallo schermo del loro computer il log delle date degli interventi e delle telefonate), il lavoro non è ancora stato fatto, nonostate due missive di Telecom che promettevano di ultimare tutto entro il 10 aprile.

Il numero 191 non funziona: non serve a nulla, non risolve i problemi, non aiuta e fa solo perdere tempo.
Noi siamo una azienda, e abbiamo bisogno di tempi certi e risposte certe, che sono le stesse cose che vogliono, a loro volta, i nostri clienti.
Paghiamo per un servizio.
Se il servizio non viene erogato, non vedo perchè dobbiamo pagare.

Esiste un problema di fondo in Telecom Italia: non ci sono responsabilità.
Chiamando il 191 non viene mai attribuito un nome del responsabile del procedimento o della pratica, si parla ogni volta con un operatore diverso e ogni operatore risponde in maniera diversa alle stesse domande. Questo non è ammissibile.
E’ una situazione kafkiana.

E se questa è la prima azienda di telecomunicazioni (= alta tecnologia) in Italia, allora siamo veramente messi male.

Vi lascio con questo breve video, che a mio avviso è molto più chiarificatore di tante parole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: